Le finiture che arredano



Il mercato attuale offre un’ampia gamma di prodotti per decorare la casa. Soluzioni che, mixando nuove tecnologie e tecniche artigianali, valorizzano al massimo gli ambienti.

Le tipologie sono varie, ma le più conosciute sono le pitture murali , all’acqua e prive di sostanze tossiche, con effetti di diverso genere. E poi le finiture che si applicano strato su strato per ottenere texture materiche. A fianco di stickers e stencils, ci sono oggi decorazioni che si applicano come decalcomanie e si staccano dopo aver trasferito il motivo scelto. Le decorazioni a parete sono ottenute con un telo pigmentato filtrante che, una volta applicato, lascia penetrare il calore direttamente nei pori della superficie. Dopo che il motivo viene trasferito sul supporto, il telo può essere staccato semplicemente tirando con le dita. La finitura murale di Oikos, utilizza pigmenti di materie prime naturali riciclate, come ferro e marmorino. Il rivestimento si arricchisce nella sovrapposizione degli strati, creando originali texture.

Un altro modo per rendere originale una parete sono i pannelli prefiniti di resina, realizzati con tecnologie miste a lavorazioni artigianali ad alta personalizzazione. Sono disponibili in varie finiture, per una misura massima di 200×400 cm. La pittura ad acqua per i rivestimenti interni, invece, è applicabile su diversi tipi di supporto, contiene frammenti metallici che vengono rilasciati superfici, esaltando gli effetti dorati, argentati e ossidati. Ed è, inoltre, lavabile e traspirante.

Per dare un tocco di eleganza alla casa si possono utilizzare la carta da parati verniciabile su supporto tessuto non tessuto. Dopo aver applicato la colla sulla parete, occorre premere sopra il tessuto non tessuto asciutto, levigare e utilizzare poi la tintura fluida strutturata per pareti, personalizzando il decoro.

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *