Guida all’acquisto di un forno incasso



 

Il forno ad incasso è un elettrodomestico intelligente, in più in quanto limita l’ingombro inserendosi nella struttura della cucina. A differenza dei modelli a gas, i forni elettrici ad incasso presentano delle piastre alimentate con corrente elettrica al loro interno che generano un calore diffuso e immediato. I vantaggi risiedono quindi in una cottura uniforme, in un’accensione molto veloce e nella possibilità di posizionare l’elemento anche ad altezze più pratiche, per non doversi piegare ogni volta che si preparano i cibi. Vediamo una guida all’acquista di un forno ad incasso.

Le caratteristiche di un forno ad incasso

Il forno ad incasso può essere posizionato sotto il piano cottura e quindi presentare un pannello di comando unico. Altri modelli possono invece essere posizionati dove più si preferisce, anche ad altezza uomo, in base alla disponibilità della struttura che lo ospita.

Per quanto riguarda il funzionamento, il forno ad incasso elettrico si presenta di due tipologie. La prima annovera la presenza di resistenze che generano calore, mentre la seconda sfrutta un sistema di ventilazione forzata che impiega un gioco di flussi d’aria calda generati da turbine interne. Solitamente i forni ad incasso presentano entrambe le funzioni, dove la ventilazione serve per rendere i cibi più croccanti e per alleggerire la cottura dei prodotti da forno. La modalità ventilata permette, infatti, che avvenga una distribuzione più omogenea del calore all’interno del vano cottura.

Il forno ad incasso viene comandato da un termostato che solitamente offre la possibilità di cucinare da 50° fino a 230°-250°. Ogni forno lavora ‘ a modo suo’, per cui serve un po’ di tempo prima di conoscerlo e quindi di poterlo usare nel migliore die modi. Alle funzioni normale e ventilata si associa spesso la possibilità di usare il grill, ovvero di arrostire i cibi in modo migliore.

Il forno ventilato viene solitamente venduto con una serie di accessori inclusi, quali le griglie, i piani i metallo e le leccarde che possono essere impiegate per alloggiare gli alimenti o come semplice base protettiva del ripiano inferiore.

Il forno è dotato di un timer che permette di importare il tempo di cottura e di un sistema di illuminazione variabile, che può presentare una luce continua oppure la possibilità di accendere a piacimento l’illuminazione interna.

Cosa considerare al momento dell’acquisto:

– La classe energetica, ovvero l’impatto ambientale del forno ad incasso. Se esso presenta una classe energetica A, oppure A+, si tratta di un elemento a basso consumo che quindi può contribuire attivamente al risparmio energetico.

– La presenza della funzione ventilata. Grazie ad essa si possono cuocere i cibi in modo più veloce ed uniforme

– La capienza del vano e la possibilità di inserire due livelli di pietanze allo stesso tempo.

– La sicurezza, ovvero la presenza di un vetro anteriore temperato anti scottatura e di manopole che non possono essere attivate dai bambini.

– La facilità di pulizia, sia nelle sezioni esterne che interne all’elemento

Per ulteriori info: Elsomshop

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *