Letti contenitore, tendenze e caratteristiche



I letti contenitore si rivelano la soluzione ideale per coloro che hanno la necessità di ottimizzare lo spazio, senza per questo venir meno all’estetica e la praticità.

Negli ultimi anni sono aumentate le proposte da parte delle aziende, per ciò che riguarda quelle soluzioni che mirano proprio ad aiutare il cliente a gestire bene un ambiente di piccole dimensioni.

Oggi la gente è in cerca di arredamenti minimalisti, idonei e poco ingombranti. Non a caso il letto contenitore è diventato un must per tutti coloro che mirano all’arredamento bello e funzionale. La zona notte ha più che mai bisogno di soluzioni simili.

Ultime tendenze

Sono due le tipologie principali presenti in commercio. Da una parte il letto sommelier, in pratica vi è un meccanismo che solleva la rete, lasciando spazio un ampio contenitore dov’è possibile riporre ciò che si desidera, come ad esempio piumoni, lenzuoli, cuscini e tutto ciò che si ritiene più opportuno. L’alternativa è il letto con cassetti. Ancora una volta il contenitore è posto sotto la rete, ma le sembianze sono quelle di cassetti estraibili lateralmente.

Le ultime tendenze vedono come materiale indiscusso per i letti contenitore la pelle e l’ecopelle. Esteticamente belli da vedere, si inseriscono bene in varie tipologie di arredamento, ottimi come esempio sono i Letti Santambrogio. Molto apprezzati anche i modelli con i tessuti multi-color, dalle stample floreali. Anch’essi di ottima qualità vantano spesso la possibilità di intercambiare i rivestimenti.

Per le case minimal o con un arredamento che tende all’etnico, la tendenza suggerisce il modello di letto con contenitore che poggia direttamente a terra, proprio come si può vedere sul sito di Dorelan.

Caratteristiche

Quali sono le caratteristiche dei letti con sotto il contenitore? E’ importante infatti capire il suo funzionamento per comprenderne a pieno l’utilità e la bellezza.

La caratteristica principale di questo modello è la presenza di un vano dove riporre i propri oggetti. Una serie di leve muovono il meccanismo che consente alla rete di alzarsi. Queste sono fissate alla struttura. Perché tutto questo funzioni è necessario che la struttura sia realizzata con dei materiali di ottima qualità. Solo così si può avere la certezza che, anche dopo diversi anni, tutto funzioni alla perfezione senza dimostrare segnali di difficoltà.

Il letto con il contenitore di per se ha caratteristiche superiori alla media. E’ per questo motivo che non dovremo fidarci di quelle aziende che propongono soluzioni low-cost. Sicuramente il costo a ribasso è stato applicato solo a discapito della qualità e della durata. Il letto è un po’ come un investimento, è importante spendere qualcosa in più se si desidera la massima comodità e un prodotto destinato a durare negli anni, proprio come i letti Santambrogio.

I vani contenitore possono essere più o meno spaziosi, per questo motivo prima dell’acquisto è importante valutare qual è lo spazio che ci occorre e soprattutto quella che possiamo permetterci di sfruttare nella nostra camera da letto. Altra caratteristica della quale si deve tener di conto sono i piedini di appoggio, potete scegliere modelli con piedini molto alti, quelli che quasi non si vedono o quelli che sono praticamente inesistenti. Per chi desidera poi, non mancano le rotelline, anche se per vari motivi si dimostrano scomode.

Come scegliere un letto contenitore

Al momento dell’acquisto i principali parametri che dovete prendere in esame sono:

Il prezzo, il quale come abbiamo visto non deve essere troppo basso, altrimenti viene meno la qualità del letto.
La grandezza del vano contenitore
La presenza del meccanismo a leva o quello a cassetti
L’altezza del letto, il supporto dei piedini di appoggio o delle rotelle.
Il tipo di tessuto utilizzato, il quale farà variare anche la semplicità o meno di pulizia.

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *