Sculture vegetali

Di antica origine in alcuni papiri egizi vengono raffigurati arbusti scolpiti in forme geometriche. L’arte topiaria inizialmente indicava la rappresentazione delle piante sui muri perimetrali per dare l’illusione di spazi più grandi e aperti, come l’effetto dato dagli attuali trompe-l’oeil. Con questo nome si intende l’arte di portare e modellare le specie secondo forme obbligate: possono essere...

Read More

Il messaggio di un gufo in città

C’è soltanto un comune denominatore tra coloro che praticano la street art, cioè l’arte di strada: la volontà di esprimersi attraverso immagini effimere e temporanee, soggette a usura proprio perché “appartengono al mondo”. Per il resto, ognuno di questi writer imprime sui rapporti più disparati, dalla parete di un edificio alla fiancata di un’auto dismessa, il proprio punto di vista. Sono messaggi figurati su temi...

Read More

Arte da abitare

“Arte relazionale” è una definizione del critico Nicolas Bourriaud che indica un modo di concepire l’arte come ambiente in cui le persone si incontrano, entrano in contatto e dialogano. Un’idea fatta propria dall’artista Rirkrit Tiravanija: di origini orientali, nato a Buenos Aires ma risiedente a New York e Bangkok, compone – in gallerie musei e spazi pubblici – salotti, cucine e soggiorni con mobili da lui stesso...

Read More

Opacità trasparente

Scintillante, puro, ipnotico. Immobile perfezione: è così che siamo abituati a immaginare il cristallo, e anche nel linguaggio niente è più fisso di qualcosa ormai cristallizzato. Ma Arik Levy, israeliano, 49 anni, artista visivo e designer, suggerisce di pensare alle suggestioni di un materiale che cresce, cambia e si rinnova per divenire ciò che realmente è. Come l’essere umano. Lo fa con la sua installazione inaugurata di...

Read More

Il principe dei collezionisti

Possedere, guardare, ma anche accarezzare un oggetto provoca quasi un piacere fisico in ogni collezionista. E’ un’emozione così forte che già nel Cinquecento Pietro Bembo, uno dei più famosi letterati del suo tempo, parlava proprio in una sua lettera della “sensualità del collezionista”. Ed è proprio al Bembo, personalità eclettica che nella sua casa di Padova aveva raccolto libri e oggetti dei più diversi, viene dedicata...

Read More