Protagonista il legno (anche sul gres in cucina)

Per fare dell’ingresso di una casa di montagna un ambiente intimo e accogliente, l’architetto Enrico Scaramellini ha utilizzato il legno di rovere per rivestire alcune pareti. Dal pavimento, infatti, il parquet sale con le sue doghe sul muro e, dopo aver avvolto completamente il volume di una madia, si piega verso il soffitto. L’effetto finale è sorprendente: nessuna inflessione a uno stile rustico, ma un misurato rigore, mai freddo però, che si sposa bene con l’arredo essenziale. E perché non utilizzare la stessa soluzione in cucina? In questo caso risulta perfetto il gres porcellanato wood style di Ragno, che reinterpreta la matericità e il calore del legno ma fa sue le caratteristiche di resistenza all’acqua e agli urti propri dei materiali ceramici. Quattro i colori e quattro i formati. Ma come aggiungere calore alla casa in modo ecologico? Con la stufa Nancy di Edilkamin che funziona a pellet e offre grandi prestazioni in soli 26 cm di spessore. La sua particolarità è il rivestimento in “laminam”, un innovativo materiale ceramico molto resistente, leggero e anti-graffio; è disponibile in bianco panna, effetto legno o corten (ricorda la ruggine, al prezzo di 3605 euro. Con la crisi economico-finanziaria che ci sta colpendo sta tornando sempre più forte nelle persone il desiderio di semplicità che ci aveva abbandonato da diverso tempo per la spasmodica ricerca di un moderno povero di ricchezza dei materiali e di anima, caratteristiche molto accentuate nell’arredamento di qualche decennio fa.

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *